Storia

La conca naturale in cui è adagiato il paese di Mioglia è espressione di un territorio unico ma è anche memoria del duro lavoro dell'uomo. I caratteristici calanchi di arenaria custodiscono fossili, retaggio di un lontano passato marino, e incorniciano prati e campi ancora oggi contesi, da generazioni di agricoltori, alle radure e ai forteti di prugnolo.

Il Consorzio tra Proprietari e Possessori di Terreni nel Comune di Mioglia nasce il 17 luglio del 1990 con atto notarile. Il fine principale è "salvaguardare, conservare e migliorare l'ambiente naturale, proteggere la fauna tipica, incrementare l'agriturismo anche attraverso la gestione di apposita azienda faunistica venatoria".

Oggi il Consorzio, che conta più di quattrocento proprietari, deve guardare oltre ed essere non solo strumento di conservazione paesaggistica e servizio per i consorziati ma per tutti i cittadini e creare opportunità di sviluppo economico per il paese.

Il paesaggio Miogliese è frutto della comunità agricola che lo ha trasformato nei secoli: questa memoria di fatiche e di esistenze crediamo che non debba andare perduta.